giovedì 26 aprile 2018

Linea (Castel Guelfo) – Bagnara – Lugo, 2/148 o 185.



Soffermandosi attentamente sulle varie realtà trasportistiche, ci si può facilmente accorgere di quanto le aziende, in particolar modo quelle di piccole o medie dimensioni, siano radicate nel territorio, complice il fatto di essere un vero e proprio punto di riferimento per i cittadini delle varie località servite.
In questo ambito, se si analizzano più attentamente le linee storicamente gestite dai vettori privati, si può notare che la maggior parte di esse conservano ancora oggi il compito di collegare il centro abitato presso il quale è collocata la sede dell’azienda stessa con le principali città e cittadine ad esso più prossime.

Una interessante dimostrazione la si può trovare all’interno della provincia di Ravenna, più precisamente nella bassa Romagna dove, tra i vettori privati, opera la “Ricci Bus”, realtà attiva nel TPL ravennate, ma soprattutto in quello della provincia di Bologna. 
La sede storica di tale azienda è posta presso il caratteristico borgo di Bagnara, una delle poche cittadine della zona non toccate dal servizio ferroviario: ci troviamo infatti in una porzione territoriale in cui si intersecano le linee ferroviarie Bologna-Ancona, Castel Bolognese-Ravenna, Faenza-Lavezzola, e Granarolo-Russi. 
Proprio presso Bagnara hanno origine due linee, inserite nel gruppo di tratte della provincia di Ravenna gestite da “Mete” per mano del consorzio “CoerBus” ed esercitate dalla “RicciBus”, le quali si muovono rispettivamente in direzione delle due cittadine limitrofe più importanti, Lugo e Faenza; col testo corrente ci soffermeremo più attentamente sulla Bagnara – Lugo, contraddistinta dai numeri 2/148 e 185 per la nuova numerazione. 
Il capolinea di questa linea, presso Bagnara di Romagna, è posizionato all’interno di un’apposita piazzetta collocata accanto alla Rocca Sforzesca, in prossimità dell’incrocio tra via Pilastrino (la provinciale per Castel Bolognese) e viale Giacomo Matteotti.  La prima parte del tracciato si snoda lungo la Provinciale Bagnara (SP 21), con uscita dal centro abitato costeggiando il perimetro del borgo storico. Rimanendo su tale arteria viaria, caratterizzata in alcuni punti da ampie semicurve, si raggiunge l’abitato di Villa S.Martino dopo il quale, mediante una svolta a sinistra, ci si inserisce su via Villa, fino al raggiungimento di Lugo. All’interno della cittadina il percorso della linea possiede la forma di un uncino, disegnato al fine di andare a servire dapprima il nodo trasportistico collocato nella zona del Foro Boario, poi l’autostazione dove è posto il capolinea finale: per far si che questo avvenga vengono percorsi nell’ordine il Circondario Ponente, le vie Foro Boario ed Albertino Acquacalda, i viali Tullio Masi e Alfredo Oriani. 
Ma il tracciato della linea 185 non è tutto qui. Nei giorni di scuola è attivo un prolungamento, con origine presso Bagnara, che prevede un lungo sconfinamento all’interno della provincia di Bologna, fino al raggiungimento della cittadina di Castel Guelfo. Scendendo nel dettaglio del percorso, dal capolinea “bagnarese” ci si muove sempre sulla Provinciale 21, ma in questo caso in direzione dell’abitato di Mordano. Ivi giunti, dopo una svolta a destra, si percorre un breve tratto di via Lughese, imboccando poi, verso sinistra, via Bulzamini, continuando su via San Francesco in direzione dell’omonimo borgo. Percorrendo la stessa arteria si raggiunge Bubano, località attraversata effettuando transito lungo via Lune, lasciata imboccando via Fluno, strada percorsa verso nord fino al termine della sua estensione. Giunti in fondo si compie un  sinistra-destra, dapprima su via Gambellara, poi su via Sasso Morelli, servendo così l’abitato che arreca proprio questo nome. Continuando su via Correcchio si raggiunge La Stellina dove, dopo aver girato a sinistra, ci si inserisce su via Nuova che consentirà poi di raggiungere Castel Guelfo. Lungo l’arteria citata poc’anzi, all’altezza di via Scuole Giardino ha origine un ingresso-regresso che consente di servire un altro borgo della bassa, quello di Giardino. 
Presso Castel Guelfo il tracciato della 185 prevede un anello, affrontato in senso orario, che consente agli autobus di invertire il proprio senso di marcia: è formato dalla già citata via Nuova, da viale dei Martiri, viale 2 Giugno (dove è posto il capolinea) e via Alessandro Volta.

Analizzando il quadro orario della linea 185 ci si può accorgere che il programma base prevede due coppie di corse feriali, con partenze da Bagnara alle 8:20 ed 11:00, dall’autostazione di Lugo alle 8:40 ed 11:20; in concomitanza coi periodi di apertura delle scuole, il secondo di questi giri assume carattere mercatale, venendo effettuato nella sola giornata del mercoledì, quando Lugo si popola dei banchi degli ambulanti. 
Vi è poi il “surplus” scolastico che inizia al mattino alle 6:20 con la partenza di un autobus da Bagnara per Castel Guelfo da dove, alle 6:42, avviene la ripartenza in senso opposto; giunti a Bagnara, dopo una sosta di 5 minuti, si procede per Lugo, con arrivo alle 7:40.
Si passa poi alla fascia oraria del primo pomeriggio, con orari che rispecchiano le esigenze degli studenti che si recano a Lugo per motivi di studio. 
Relativamente alla cosiddetta “punta delle 13”, il giro ha inizio alle 12:55 a Bagnara e giunge all’autostazione lughese dove, alle ore 13:20, avviene la ripartenza con arrivo a Bagnara alle 13:40. Dopo 5 minuti si riparte per Castel Guelfo, cittadina presso la quale si giunge alle 14:10, con rientro a Bagnara alle 14:34.
Per la “punta delle 14” il giro, attivo solo dal lunedì al venerdì, ha origine a Bagnara alle 13:42, successiva partenza da Lugo alle 14:05, ritorno a Bagnara alle 14:25. Per proseguire alla volta di Castel Guelfo bisogna attendere le 14:37 con un giro che terminerà alle 15:27 nel capolinea “bagnarese” collocato accanto alla rocca. 
Dal lunedì al venerdì, sempre nei giorni di scuola, sono garantite anche alcune corse nel tardo pomeriggio: la prima è la Bagnara-Lugo delle 16:25, seguita da una limitata sulla tratta Lugo-Bagnara-Bubano alle 17:20 e da un rientro Bubano-Bagnara alle 17:48.
Da sottolineare che gli orari della linea 185 consentono differenti possibilità di coincidenza: presso Bagnara di Romagna con la linea 21 (o 188) di Mete/CoerBus, gestita sempre da “Ricci Bus”, da/per Faenza; a Sasso Morelli con la linea 153 di Tpb/Tper da/per Imola; a Castel Guelfo con la 99 di Tpb/Tper, gestita in pool con Autoguidovie da/per Bologna.

A livello di impiego mezzi, i principali attori sulla linea 185 risultano essere i vari “Daily” facenti parte della flotta aziendale di “Ricci Bus”. Sulle corse più affollate, generalmente quelle utilizzate dagli studenti, vengono però impiegate corriere da 12 metri: il principale assegnatario risulta essere l’Iveco 393E.12.35 MyWay contraddistinto a livello aziendale dalla matr. 600, anche se, nel corso del mese di febbraio 2018, ci è capitato di incontrare l’Iveco 370E.12.35 Orlandi Poker matr. 507, solitamente utilizzato come scorta. Proprio questo autobus è il protagonista dello scatto che proponiamo, immortalato nel cuore di Bagnara di Romagna, appena giunto con una corsa proveniente da Lugo.

Francesco Gardini – 26/04/2018